La nostra esperienza al Muba

Lo scorso 12 febbraio io, Lorenzo e Andrea siamo andati al Muba, il museo dei bambini che si trova alla Rotonda della Besana di Milano, nato nel 2014.

Per chi non la conoscesse, Muba è un’organizzazione no profit che ha lo scopo di sviluppare l’educazione non formale attraverso il gioco e l’esperienza diretta, in cui i bambini possono sperimentare, conoscere e imparare. Le attività del museo sono rivolte a bambini dai 12 mesi ai 12 anni.

L’attività a cui abbiamo partecipato noi è stata, REMIDA.

Ma prima di spiegavi in cosa consiste, vorrei dirvi perché abbiamo fatto questa attività: è stato il regalo di Natale di due nostre care amiche che hanno voluto regalarci questa piacevole esperienza con il nostro piccolo. Avete capito bene…Natale…si, perché sembra che sia necessario fare una prenotazione online e che i tempi siano molto lunghi, vista l’enorme richiesta.

Torniamo quindi a Remida. Remida è un progetto culturale portatore di un messaggio ecologico, etico ed estetico, educativo ed economico che si fa promotore della cultura del riuso creativo dei materiali di recupero.

IMG_0136edited

Innanzitutto a Remida si gioca senza scarpe, la prima cosa che si fa, appena entrati nello spazio giochi dedicato, è togliersi le scarpe (ci sono degli scaffali appositi) e dopo di che il gioco può iniziare!

Delle educatrici spiegano brevemente le regole di Remida, che sono solo 3:

  1. Non correre
  2. Non urlare
  3. Non toccare gli oggetti sugli scaffali, ma solo quelli che sono stati precedentemente posizionati sui tappetoni.

IMG_0118edited

Ogni mese vengono selezionati dei materiali adatti alla prima infanzia: gommapiuma, lattice, legno, stoffe, tutti ricavati dagli scarti delle aziende. Questi materiali diventano un ottimo strumento di gioco, Andrea era entusiasta (anche all’asilo utilizzano materiali di recupero e questa cosa mi piace molto). 75 minuti credo sia il tempo giusto per questo tipo di attività, di più credo che sarebbe troppo, perchè lo spazio non è immenso e i materiali messi a disposizione erano solo 8.

IMG_0140editedIMG_0128editedIMG_0109edited

In particolare abbiamo avuto modo di giocare con di filtri dell’aria in plastica che ci siamo divertiti ad infilare dentro ad un tubicino, delle stoffe, dei coperchi, dei cubotti in legno, con i quali Andrea ha costruito delle bellissime torri, delle mini bottigliette di plastica da travasare in secchielli, dei morbidi tappeti in lattice e infine ci siamo rotolati in soffici nuvole di velo colorato.

IMG_0122editedIMG_0164editedIMG_0097edited

Grazie zia Ale e zia Monica, il regalo è stato apprezzato da tutta la famiglia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...